Soldi contati? Niente scontrino!

Quando si fanno dei piccoli acquisti al dettaglio (spesa, caramelle, gelato, consumazioni al bar, ecc.) capita di volersi liberare di un po’ di spiccioli e si dà al negoziante il denaro contato.

Gli si fa questa cortesia, e lui/lei per contraccambiare non ti rilascia lo scontrino fiscale. Il senso è: “tanto i soldi me li hai dati contati… li butto in cassa e via, arrivederci e grazie”!

Chissà a quanto ammonta il totale, a fine giornata, di tutte queste piccole somme non dichiarate… i furbacchioni sicuramente lo sanno!

Quando fanno così io spesso mi fermo, in attesa dello scontrino, e allora me lo fanno. Ma certi sono più furbi ancora: se attendo e non mi sbrigo a dire “lo scontrino?” mi dicono pure “a posto, grazie!”. Ma apposto de che, paraculo/a! 😛


2 Commenti a “Soldi contati? Niente scontrino!”

  1. Federico ha detto:

    A me fa ancora più incazzare quando ti chiedono “non li ha mica spicci?”.

    Ma porca vacca, ma vai in banca! Ma prendi i tubetti di monetine! 😀

    Quando stavo in Irlanda, dove tutto costa in decimi imperfetti (perché lì hanno fatto bene i cambi in euro) non fanno mai una piega anche se gli dai venti euro in banconota. Ecco gli spicci e vai.
    Qui invece se devi pagare 1,25 e gli dai cinque euro fanno una tragedia greca… quando magari la stessa cosa prima costava millecinquecentolire (e facevano storie per cinquemila…).

    Siamo proprio il Belpaese…

  2. Daniele ha detto:

    Se poi osi dargli una banconota da 50 euro ti guardano proprio storto!!!


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: