I nuovi Fantozzi

Quelli che si muovono solo in macchina, sempre in macchina, mai a piedi, per carità, che perdono ore della loro giornata, giorni della loro vita in auto a parlare col telefonino… per me questi sono i Fantozzi del ventunesimo secolo.

In una giornata come quella di oggi il traffico è paralizzato, eppure non si riesce a invertire la tendenza: se tutti prendessimo i mezzi pubblici questa città sarebbe più vivibile… certo, dovrebbero funzionare meglio, ma con meno auto private in giro lo farebbero.

E magari invece di stare morbosamente attaccati a un cellulare, quattro chiacchiere le scambieremmo con qualcuno conosciuto alla fermata del bus.


6 Commenti a “I nuovi Fantozzi”

  1. Jollino ha detto:

    Il boss mi prende in giro perché vado al lavoro con l’autobus e ci metto 45 minuti per fare 20 km (e mi faccio 600 metri x 2 da e verso la fermata, a Pescara).
    Il mio collega in auto fa meno km di me e ci mette meno di me, ma perde minimo 15 minuti per trovare un parcheggio e spesso deve lasciare la macchina più o meno alla stessa distanza della mia fermata.
    Lui deve stare attento alla strada, alle altre macchine e rincoglionirsi per parcheggiare (“ma me ne posso andare più tardi e non spreco un’ora e mezza”), mentre io ascolto musica, leggo libri (hai provato Stanza sull’iPhone/iTouch? spettacolare), penso ai fatti miei senza dover pensare necessariamente a qualcosa in particolare.
    Lui, avendo una macchina sportiva (2000 di cilindrata) spende una certa cifra. Io con 30 euro al mese posso prendere tutti gli autobus che mi pare a Chieti, a Pescara, tra Chieti e Pescara e non so in quali altri posti.
    Certo, lui non deve sottomettersi agli orari altrui, ma in fin dei conti chi sta meglio?

  2. Daniele ha detto:

    Ti do pienamente ragione.
    Il tempo che lui dedica all’auto (traffico, parcheggio) tu lo sfrutti in modo più piacevole e rilassante.

  3. MoonBeam ha detto:

    Concordo pienamente… pensa che conosco gente che non ha mai preso la metropolitana e che non mette piede su un autobus da anni… inconcepibile…

  4. Jollino ha detto:

    @MoonBeam:
    non so lì da voi, ma qui (a parte la mancanza della metropolitana) quelli che non prendono MAI l’autobus se ne vantano pure, come se prendere l’autobus fosse da pezzenti o da impestati. Ma è davvero tanto bello guidare, soprattutto nel traffico? 😀

  5. Daniele ha detto:

    E’ inconcepibile davvero… in altri paesi europei non è così, c’è chi si muove solo coi mezzi. Anch’io quando le distanze sono eccessive (per i chilometri ma soprattutto per il traffico) preferisco non prendere lo scooter: guidare sulle strade malridotte e trafficatissime è davvero troppo stressante. Preferisco leggermi un libro o ascoltare la musica. 😉

  6. franiXa ha detto:

    Ma chi se li fila sti decerebrati..io prendendo la navetta ENEA ho conosciuto persone che a volte mi fanno passare la giornata storta con un’ora di chiacchiere vere. E quando siamo stanchi dormiamo pure su quel pullman e nessuno si permette di pensare”guarda quello…dorme!”
    Riappropriamoci del nostro tempo!


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: