Archivio per dicembre 2013


Riflessioni di fine d’anno

martedì, 31 dicembre 2013

La fine dell’anno è una buona occasione per stare raccolti con noi stessi, per ascoltarci, per riflettere.

E’ un momento importante per capire come stiamo, cosa sentiamo nel profondo, e cosa vogliamo dall’anno che verrà.

Personalmente ho sfruttato questa occasione per fare chiarezza. E’ stato faticoso, ma utile. Sappiamo tutti che la vita non è facile, a volte voli, fai le pernacchie al mondo (come dice simpaticamente una mia amica), altri cadi per terra e ti devi rialzare. Succede di continuo.

Per me questo è stato un anno pieno di bei momenti, ma anche pieno di difficoltà da superare, che ho superato. Ed ho goduto dei bei momenti. L’importante è solo questo. Sono sempre stato coerente con i miei principi più profondi; se ho fatto qualche cazzata è stato a fin di bene. Quello che voglio adesso è andare avanti con la mia vita, insieme ad alcune persone a cui voglio bene, insieme alle mie passioni e al mio lavoro.

Purtroppo la vita ci porta a perdere persone che abbiamo amato, anche profondamente.

In questo periodo dell’anno io non sono mai felice. Mi tornano in mente tanti ricordi, quelli delle persone perdute, e ci sto male.

Purtroppo capita che le strade si separino. Ci sono persone con cui abbiamo fatto una parte del cammino insieme, e poi ad un certo punto ognuno prende la sua, di strada. Oppure ripensi a persone care che non ci sono più, perché se ne sono andate prematuramente. Insomma, non mi piace il Natale, non mi piace il Capodanno, perché mi costringe, pur non volendolo, a pensare a tutto questo. Non riesco proprio a festeggiare. Un sorriso in compagnia, quello sì, ma non gioia che sprizza da tutti i pori.

La forza e la volontà di ripartire ritornano quando ti guardi intorno e ti accorgi che non sei solo. C’è sempre almeno una persona intorno a te che avrà qualcosa da darti e tu a lei. Dal passato piano piano ritorni al presente, perché è questo che conta. Non si vive di ricordi, si vive di presente. Suona razionale, duro, ma è la verità. Sperimentato più e più volte sulla mia pelle.

Con un buon presente si costruisce un buon futuro. Auguro a tutti, compreso me stesso, un 2014 fatto di tanti, felici, consapevoli bei momenti presenti.

Piazza Navona nel periodo natalizio

giovedì, 12 dicembre 2013

Ecco una delle cose belle della mia città… Piazza Navona diventa un luogo magico in questo periodo, pieno di musica, artisti di strada, bancarelle e tanto calore.

note che incantano

among his faces

be gentle.

primi segni

a sweet cloud

the right degree of concentration

Distanze

martedì, 3 dicembre 2013

Quando c’è una distanza, di qualsiasi tipo, la differenza può farla la voglia di colmarla o meno.

torn apart


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: