Oggetti e spiritualità

martedì, 15 settembre 2015

Ci sono diversi modi di vivere la spiritualità. Ognuno ha il suo. C’è il pellegrinaggio nei vari luoghi sacri (chiese, basiliche, conventi, ecc.) per andare a vedere (e venerare) le spoglie di santi e rimirare una sequenza infinita di monili ed oggetti sacri, uno ad uno, con metodo. Mi soffermo un attimo su questo aspetto: noto che la Chiesa in fondo è profondamente materialista nel divulgare la spiritualità con l’esposizione di tutti questi oggetti, cercando così di ‘rappresentare’ valori alti come fede e spiritualità. Non so voi, ma io ci vedo una profonda contraddizione in termini, tra materialismo e spritualità. Non è questo il mio modo di viverla. Ci vedo piuttosto una manifestazione di potere e indottrinamento.

Raccoglimento