Pelati omologati

La necessità di sentirsi parte di un gruppo è umana e in molti casi un fattore positivo. Non buono è, secondo me, annullare le proprie caratteristiche comportamentali, i propri gusti e le proprie aspirazioni per sentirsi inseriti in un determinato contesto sociale.

Non sto qui ad analizzare i pro ed i contro dell’una e dell’altra condizione, anche perché non sono un sociologo ma un semplice osservatore della realtà che mi circonda.

Lo spunto a scrivere queste righe ha avuto origine durante un mio recente soggiorno in un villaggio turistico. Si sa che le mode ci sono sempre state ed è inutile (nonché impossibile) opporsi ad esse, al limite si può semplicemente ignorarle e andare per la propria strada, seguendo i propri gusti.

Attualmente ho visto che fra i ragazzi vanno tanto di moda i capelli rasati a zero o quasi, la cosiddetta boccia. Per completare l’opera bisogna per forza indossare l’occhiale da sole grande e avvolgente (di cui non conosco la marca, ma basta guardarsi intorno per capire, ce l’hanno tutti, ragazzi e ragazze).

Indipendentemente dal fatto che a me non piace questo look (fra l’altro non credo mi si addica…), in vacanza ho visto una schiera di ragazzotti fatti con lo stampino, ovvero boccia, occhiali, maglietta, shorts, ciabatte infradito, che spuntavano come funghi e si muovevano rigorosamente a schiere di 4-8-10 alla volta (missione rimorchio, in uniforme).

Successo o meno del suddetto stile (potrei anche fare esempi sull’abbigliamento femminile, ma ora questo mi è venuto in mente 😛 ), la scelta mi sembra piuttosto conformista e senza un minimo di personalizzazione.

Per quanto mi riguarda, già a quattordici anni, a venti e così via (quindi non solo oggi), ho sempre pensato con la mia testa e non preso tutto per buono, mode e stili comportamentali, solo perché così fan tutti e perché in tal modo ci si sente sicuri di sé.

A volte questa falsa sicurezza dà luogo a dei risultati disarmanti; altre volte cela un grosso vuoto dietro di sé, e non bastano le lenti degli occhiali da sole per nasconderlo.


Un Commento a “Pelati omologati”

  1. Glamis ha detto:

    Secondo me non è tanto moda, ma inquinamento di ogni tipo (vedi post sulle cicale). Qui vedo che sempre più gente (e giovane) perde i capelli molto rapidamente! 😀


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: