Ce n’è di gente strana…

Questa città è sempre più caotica e piena di gente anormale… oggi passeggiando sul marciapiede con un mio collega ci è quasi arrivato addosso un bloccadisco chiuso (da moto) lanciato da qualcuno che stava in un giardino pubblico al di là di un muretto. Per poco non colpiva me o lui (avrebbe fatto del male)… roba da matti!

Per strada ho incontrato un tizio che si è caricato in malo modo su uno scooter uguale al mio un grosso scatolone … fatto sta che al semaforo gli è caduto due volte, allora se l’è risistemato in braccio ed ha incominciato a correre come un forsennato … già non aveva grande visibilità e stabilità, in più guidava in quel modo … neanche a dire che me ne sono tenuto alla larga!

E per concludere, quando sono tornato al mio scooter ho trovato il bauletto posteriore scassinato da qualche demente che sperava di trovarci chissà cosa dentro … invece era tenuto volutamente vuoto (perché so che di recente ne aprono parecchi)…! Ora però mi tocca ripararlo … insomma, quando si sta in giro per Roma bisogna esser pronti a tutto!!!


2 Commenti a “Ce n’è di gente strana…”

  1. Marta ha detto:

    Povero il mio Dani;)
    che giornata che è stata x te…cmq Roma è cosi..e uno ci si deve prima o poi abituare!
    devo dire che il tuo blog è molto professionale…mi piace=)
    vado a curiosare altrove!
    Baciotto…a presto Danino

  2. Smò ha detto:

    Ma…è questo il bello della città.
    Insomma il caos è odioso, ma solo in città puoi trovare persone che vanno in rollerblade in tanga!
    O gente che tira lucchetti (follia!) alla cieca.
    O personaggi bizzarri che se ne stanno fermi al Pantheon, affermando di essere la trasposizione tridimensionale di una loro “opera d’arte” che mostrano incorniciata orgogliosi! (pure brutti loro).
    Potremmo dire che follia e paura vanno a braccetto, e che la città gli fa da cornice. La follia però, da un certo punto di vista fa anche sorridere…..
    Insomma a me hanno fregato due viti dal parafango davanti dello scooter…mi sono fatto una risata mentre pronunciavo un sonoro “MORTACCILORO” (da leggere velocissimamente)! 🙂


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: